Jerez de la Frontera: cosa vedere

A pochi km da Cadiz sorge un’altra città che merita una visita perché racchiude in sé vino, flamenco e cavalli, tre dei punti di forza dell’intera regione. Signorile, con un centro storico in parte pedonale, fatto di negozi alla moda, piazzette adorabili ricche di angoli verdi e bar dove assaporare il famosissimo Sherry, il vino più conosciuto della regione. Tra le cose da vedere a Jerez de la Frontera ci sono numerose cantine o bodegas (Gonzalez-Byass e Domecq su tutti) per conoscere un prodotto unico, da accompagnare a gustose tapas. 

A nord invece (15 minuti a piedi dal centro)è situata l’altra attrattiva fondamentale della città: la Real Escuela Andaluza del Arte Ecuestre, dove vengono allenati i migliori cavalli andalusi del mondo che due volte a settimana si lasciano ammirare in uno spettacolo unico. Tutta la struttura è affascinante, dalle scuderie all’edificio principale con tanto di Museo sull’Arte Equestre, non si può lasciare Jerez de la Frontera senza aver visto questa meraviglia ricca di storia e fascino

Senza dimenticare che in città sono presenti i quartieri gitani (Santiago e San Miguel) in cui è nato il flamenco. Sono presenti degli itinerari da seguire attraverso le vie cariche di atmosfera e nostalgia della città, mentre è in progetto un ampliamente dell’attuale museo di quest’arte (Santiago). Inoltre il Festival del Flamenco è uno dei migliori a livello internazionale e si tiene tra febbraio e marzo nel Teatro Villamarta.

Tra le cose da vedere a Jerez de la Frontera ci sono chiese e monumenti di interesse come la cattedrale con a lato l’Alcazar, la fortezza araba ancora ben conservata e visitabile, ma in generale la cosa più intrigante della città è l’atmosfera, un po’ retrò ma sempre e comunque elegante e raffinata.

Cavallo andaluso

Cavallo Andaluso: dove vederlo

Il cavallo andaluso, o pura razza spagnola, è una delle razze equine più conosciute al mondo, principalmente per le sue caratteristiche: intelligenza, maestosità e bellezza.

Questo cavallo, sulle cui origini conosciamo poco, deve la sua affermazione al lavoro certosino dei monaci del Monastero de la Cartuja, situato a pochi km da Jerez, dove venne creata la razza che tutt’ora viene riconosciuta semplicemente come Spagnola.

Sempre nella città dello Sherry si trova il luogo dove vedere i migliori cavalli spagnoli di tutto il mondo: la Real Escuela Andaluza del Arte Ecuestre. Questa fondazione è conosciuta a livello mondiale ed è meta di migliaia di turisti all’anno, in particolare per il suo spettacolo Como Bailan los caballos Andaluces: un’ora e mezza di spettacolo a base di dressage, flamenco e costumi tipi andalusi, con unici protagonisti gli splendidi esemplari purosangue. Di grande fascino è anche la visita guidata alla struttura ed ai suoi musei, uno interamente dedicato alle carrozze ed uno alla storia del cavallo andaluso.

Spettacoli di vario livello, durata e prezzo sono presenti in tutta l’Andalusia, certamente le province di Cadiz e Siviglia sono i luoghi ideali per vedere all’opera i migliori esemplari di questi cavalli. Si possono inoltre visitare allevamenti (Yeguadas) tra i quali spiccano la Yeguada Militar e la Yeguada de la Cartuja, nell’entroterra è facile vedere molti cavalli correre nei terreni delle varie aziende agricole.

La Yeguada de la Cartuja vi farà scoprire come viene allevato un PRE (Pura Raza Española), la sua storia, come viene addestrato ed altre curiosità. C’è la possibilità di prenotare direttamente online le entrate, con anche possibilità di spettacolo.  

Se invece siete a Cordoba il luogo ideale dove entrare in contatto con il cavallo andaluso sono la Caballerizas Reales de Cordoba, anche in questo caso spettacoli, scuola ed allevamento del Pura Raza. 

L’appuntamento annuale con protagonista assoluto il cavallo è senza dubbio la Feria di Jerez (Feria del Caballo) una settimana di spettacoli, flamenco e vino, solitamente a metà maggio. Le strutture ricettive registrano il tutto esaurito con sei mesi di anticipo, l’aria di festa in città è incredibile ed il centro si sposta nel Parque de la Feria riempito dalle coloratissime casitas dove mangiare, bere e ballare. L’occasione perfetta per ogni andaluso (persone e cavalli) di sfoggiare quel portamento maestoso che li contraddistingue.

Link utili:

www.realescuela.org

www.yeguadacartuja.com

Mappa cavallo andaluso